Il volo del Calabrò (6 Luglio 2011)

Il 6 Luglio l’AGCOM si appresta ad emanare una delibera che suona tanto di favore ai soliti noti

Maggiori informazioni qui e qui

Annunci

Routertech firmware 2.95

E’ uscito da pochi giorni la versione 2.95 del firmware Routertech per dispositivi basati su chip AR7. Per maggiori informazioni vi rimando al thread dedicato.

Qui potete trovare l’archivio per l’aggiornamento dei modem router D-link 604T/624T (creato a partire da quello messo a disposizione da Darkwolf).

How-To: Firmware Routertech 2.8 su D-link DSL-5x4T/G6x4T

Questa guida consente di sostituire il firmware originale D-link con quello sviluppato dal progetto Routertech, ormai giunto alla versione 2.8, che potete scaricare da qui, dopo esservi registrati.

ATTENZIONE: il modem/router deve essere collegato via interfaccia ethernet al pc, mai effettuare questo tipo di operazioni via wireless, perchè se il segnale cade, potrebbero sorgere dei problemi anche gravi. Vi consiglio di staccare anche il cavo telefonico dal modem/router.

Prima di procedere occorre procurarsi i seguenti software:

Router Upgrade Checker (RUC) che potete trovare qui (per info sull’avvio e l’uso leggete il mio precedente how-to: “How-To:installare firmware Routertech 2.5 su Roper roadsl2p-WG”.

Ciclamab che potete trovare qui.

Installate ciclamab.

Impostate la scheda di rete affinchè abbia un indirizzo IP fisso seguendo le istruzioni presenti qui.

Resettate il router alle impostazioni di default (tramite interfaccia web o il pulsante reset).

Disattivate eventuali software per la sicurezza (antivirus,firewall etc), perchè potrebbero dare problemi. Continua a leggere

Google Chrome: perchè?

Chrome, il nuovo browser di google deve tanto al progetto Mozilla, ed alla luce del rinnovato accordo con quest ultimo fino al 2011, non si spiega tanto la sua nascita.

Chrome rimarrà un “esercizio di stile” o sfoggio di “potenza” da parte di BigG per far intimorire (se mai se ne fosse reso conto) ancor di più il “distributore di soda gratis di redmond” (forse il diretto avversario di questa sfida), oppure in questi anni “vampirizzerà” il progetto mozilla fino alla scadenza dell’accordo, per creare un suo prodotto che integri quante più tecnologie e utility “partorite dalla montagna” ? Per saperlo occorre aspettare e stare attenti alle mosse sul campo dei contendenti.

Sto provando Google chrome

Sto provando Google Chrome, il browser di BigG in fase beta, e sono rimasto sorpreso dalla velocità di caricamento delle pagine e dal fatto che non ho incontrato incompatibilità con la pagine web finora visitate.

Facendo un paragone spicciolo con Firefox 3.1(il browser che uso), come occupazione di memoria siamo alla pari, circa 50mb per entrambi, ma la velocità di caricamento delle pagine e di circa 15,20% più veloce per il browser di BigG.

L’unica cosa che non mi piace è l’interfaccia fumettosa/puffosa, ma questo, come si dice in sicilia “è a menu spisa” (e una cosa non tanto preoccupante adesso).

Dietro al progetto, come si può vedere nella scheda “Informazioni su Google Chrome”, ci sono le migliori tecnologie web del momento, che google ha saputo “miscelare” molto bene, mettendoci anche del suo.

Spero che, se google rilascerà una versione stabile e ufficiale del browser, il progetto Mozilla ne faccia tesoro, anche perchè, forse, sarà il suo maggior “nemico”.

Uscito Routertech firmware 2.6

E’ uscita la versione 2.6 del firmware Routertech per modem/router. Per maggiori informazioni,cliccate qui.

Hanno aggiornato BusyBox ed incluso Darkstat, un analizzatore del traffico di rete.

Segui la guida per installarlo.

Per una politica della sicurezza (informatica).

Gira sulle reti p2p un archivio che dicono sia riconducibile al neo-presidente dell’ARS (Assemblea Regionale Siciliana), Raffaele Lombardo, che contiene dati e curriculum di persone che chiedono favori e raccomandazioni.

Non mi voglio soffermare sul fatto che questo archivio possa o non possa appartenere a Lombardo, a qualcuno a lui vicino o sul fatto che possa essere una montatura.

Invece mi voglio soffermare su quanto questo sia un esempio di come l’informatica e le telecomunicazioni vengano sempre più usate nella gestione delle relazioni umane, anche quelle “di potere”, e di come la gente non abbia  consapevolezza sul fatto che le enormi potenzialità offerte da questi mezzi possano  arrecarci danno se non usate attentamente.

Così come il propietario della cartella, ignorante del fatto che il materiale, piuttosto scottante ( e anche “puzzolente”, se così si può dire) potesse finire su internet a disposizione di tutti (soprattutto di coloro i quali hanno i loro nomi scritti in quei file, che ora possono controllare se la loro richiesta è stata soddisfatta o no) senza un’adeguata protezione, sono migliaia le persone che per noncuranza, disattenzione o ignoranza, si lasciano sfuggire informazioni preziosissime su internet, diventando spesso facile preda dei criminali informatici.